Il Pacciani

Il Pacciani era segaligno, con capelli grigi e l’aria della persona seria. Era amico dei nonni. I miei nonni, dico. Tra i pochi immigrati toscani in Piemonte, quelli venuti via da Fucecchio e dintorni perché pressati e vessati dalle squadracce poco prima dei ’40. Lui, il Bonari (che m’insegnò l’olio d’oliva) e qualcun altro che a malapena ricordo. Ultimo, per esempio, con la sua voce raschiata via dalle Alfa. Il Pacciani, dicevo, lo ricordo così, con quella faccia seria e smunta. Non c’era alcuna asperità nelle relazioni tra “i toscani” e noi locali. Sarà per via di qualche cosa che hanno in comune i perseguitati. Pure mio nonno lo fu. C’era poi una curiosa somiglianza fisica tra il Pacciani e mia nonna: entrambi secchi, grigi di capelli, sguardo severo e schiena diritta. E simili rughe sul volto. Quando il Pacciani morì, nemmeno ricordo l’anno, vi fu la consueta partecipazione collettiva al funerale (mia nonna partecipava a tutti i funerali del quartiere, mica solo a quelli dei parenti risaioli o monferrini) e nella mia memoria rimase l’uomo secco e severo che, presumibilmente, era. Questo Pacciani mai salì all’onore delle cronache e il caso che pure Pacciani fosse il cognome del cosiddetto “mostro di Scandicci”, e sono anni dopo, è appunto un caso. Non so se mia nonna si interessò mai ai casi di Scandicci, o non lo ricordo, so però che visse abbastanza a lungo per venirne a conoscenza. Poi, molti anni dopo il Pacciani (il nostro, non il mostro), pure mia  nonna morì. Ora si dà il caso che io sia sognifero. Io sogno a raffica. E nei miei sogni c’è sempre un pezzo del passato (suppongo sia lo stesso anche per gli altri). Ora avviene che io sogni che il Pacciani, il nostro, quello secco e serio, venga bistrattato da popolazione, carabinieri e magistrati benché dei fatti di Scandicci sia del tutto innocente. Lui non dice nulla, guarda tutti con quella sua faccia scolpita e gli occhi severi. Solo una voce si alza a sua difesa e con irruente veemenza specifica che questo Pacciani non è quel Pacciani. Mia nonna!

Annunci

Un pensiero su “Il Pacciani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...