Scatola di vecchie scartoffie.

Fogliacci, alcuni laceri.
Cambiale, cambiale, ricevuta.
Referto enterologico, ECG.
Fotografia di nonno con bambino.

Holter pressorio, ma non ottimale.
Conto del ristorante La Credenza,
residuo d’una festa occasionale
o di non so più quale ricorrenza.

Locandina del concerto con Antonio,
che suona (bene) il flauto, con Brunello,
è qui da mo’ (vent’anni) e non la butto.
Altra fotografia con bimbo. Bello.

Spartito malridotto di Sevilla,
che non speravo ritrovare affatto.
Altra cambiale. Misteriosi, due scontrini:
uno rosso, uno verde e, piccola, una biglia.

Nessuna delle carte sembra più aver senso;
si perde nel tempo. Me ne dovrei disfare.
Non è la prima volta che lo penso;
è proposito che non so far camminare.

E meno misteriosa è la presenza
di quella foto di nonno con bambino
che guarda innanzi e pensa “è normale,
sapevo che avresti messo tutto qui:
carte, nonno e me. E che non puoi far senza.”

Annunci

3 thoughts on “Scatola di vecchie scartoffie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...