Regina di Maggio

Nello spirito ormai disarmato
Frammenti di vecchie agonie
Come frecce talmente usurate
Da non ferire neppure più.

Nessuna luna
A illuminare la notte.

Speranza arida come
Terra d’Ottobre.

E tu, Regina di Maggio

Persino nei miei sogni
Ti sei negata a me
E mi hai mandato
Solo le tue serve
.

[GMG il giovane]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...