Come…

…come dice? Non capisco. Non la sento bene. C’è rumore, calore, sudore, afrore. Che schifo. Parli più chiaro. Non ho capito un cazzo. Un cazzo, sì, quell’affare cilindrico – più o meno – che serve sostanzialmente per pisciare e – ogni tanto – per illudersi un po’. Non ho capito un quel coso lì.

Ma vada, vada, vada. Se ne vada!